PROGETTO DIMENSIONE L’UDA

La dimensione il gioco, la tecnologia il mezzo, l’area archeologica il luogo

Antecedenti a L’UDA sono un processo di coprogettazione condotto con insegnanti dell’IC Centro Storico nonchè un lungo lavoro di analisi di fonti secondarie e di confronto con esperti che hanno concentrato il focus del progetto sul passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria, riconosciuto come momento critico nella definizione del futuro scolastico delle alunne e degli alunni, in cui la fase evolutiva, unita al cambio di approccio pedagogico fra i cicli, maturano scelte e consumano fratture difficilmente ricomponibili successivamente.

L’UDA parte dall’analisi partecipata – con le e gli insegnanti – del percorso scolastico delle bambine e dei bambini a rischio o in situazione di vulnerabilità (di tipo economico, sociale, culturale) che frequentano scuole in aree e territori particolarmente svantaggiati della città metropolitana di Genova. Generati un albero dei problemi e uno speculare albero delle soluzioni, viene realizzata una scelta strategica di intervento su specifiche aree di apprendimento.

L’UDA attiva il proprio comitato scientifico che, in collaborazione con insegnanti, operatori sociali, genitori e altri membri della comunità educante disegna e pianifica Unità Didattiche di Apprendimento che rispondano ai bisogni correlati a quelle aree identificate come sensibili durante la fase analitica.

L’UDA passa quindi alla fase di implementazione: offre formazione certificata alle e agli insegnanti, e ai membri attivi della comunità educante, i necessari supporti tecnologici (hardware e software) sviluppati da partners di eccellenza, luoghi attrezzati per attività interne ed esterne alla scuola e soprattutto il passaggio a una diversa dimensione spazio-temporale, l’Area Archeologica dei Giardini Luzzati (AAGL)… la Dimensione L’UDA.

Le classi partecipanti vengono suddivise in gruppi di 5/6 alunni selezionati dalle e dagli insegnanti secondo criteri specifici che collaborano/ competono in un’ottica di role playing per le classi quinta della primaria (UDA di avventura) e di produzione creativa per la prima classe della secondaria di primo grado (UDA di produzione). Ci si attende un cambio radicale dell’autopercezione come studenti di successo e della motivazione al proseguimento degli studi che produca un impatto profondo sulla riduzione del drop-out scolastico e l’isolamento nella secondaria di secondo grado.

Al termine del percorso L’UDA valuta le conoscenze acquisite attraverso test disegnati sul modello invalsi, ponendo speciale attenzione alla presentazione e all’attrattività dello strumento, con interfacce e modalità tecnologiche col valore aggiunto non disprezzabile di sviluppare pratica e abitudine all’uso dei test, facilitando la compilazione delle prove ufficiali alla fine della classe quinta primaria.

L’UDA produce quindi un’analisi comparata delle performance, fra loro e con i test invalsi per dotarsi di elementi quantitativi di valutazione, validazione e retroalimentazione.

L’UDA mette infine a disposizione di  TUTTI i bambini e le bambine delle scuole genovesi, liguri e nazionali le risorse educative sviluppate e finanziate attraverso il Progetto, per la realizzazione di visite di istruzione assicurando da un lato la condivisione universale dell’AAGL, spazio pubblico gestito in convenzione da un ente no-profit, e garantendo dall’altro la sostenibilità delle attività dopo la fine dei finanziamenti del progetto.


Per info:
Cooperativa Il Ce.Sto – Progetto Dimensione L’UDA
Sede operativa: Vico Biscotti 2, 16128 Genova
Tel. +39 010 4070896
E-mail: dimensioneluda@ilcesto.org

» Scarica il progetto il formato PDF


“Progetto selezionato da
Impresa Sociale Con i Bambini
nell’ambito del Fondo per il contrasto
della povertà educativa minorile”

I Partner del progetto Dimensione L’UDA sono: